AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SISC

Tutti gli elementi

Informazioni

23/11/2018

Educazione ambientale

Educazione ambientale nelle scuole, consegnate compostiere e contenitori per carta e pile esaurite

Comune di Belpasso

Portavoce del Sindaco
23.11.2018

Educazione ambientale nelle scuole, consegnate compostiere e contenitori per carta e pile esaurite

BELPASSO (CT) - Il sindaco, Daniele Motta, ha preso parte stamane ad una serie di momenti educativi sul tema dell’ambiente e della raccolta differenziata dei rifiuti, svolti dai bambini dei vari plessi di Scuola dell’Infanzia e Primaria del Circolo Didattico “Madre Teresa di Calcutta”. I bambini, seguiti dai loro insegnanti, hanno ricevuto le compostiere con le quali impareranno a raccogliere la frazione organica per realizzare il fertilizzante e i contenitori per le pile esaurite e la carta, così che già tra i banchi possano comprendere le buone pratiche della raccolta differenziata. Insieme al sindaco, hanno partecipato l’assessore alla Pubblica Istruzione, Graziella Manitta e all’Ecologia, Salvo Pappalardo, con i tecnici della Balestrieri Appalti Srl, che gestisce a Belpasso il servizio rifiuti. A fare gli onori di casa, nei vari plessi scolastici, la dirigente Provvidenza Maria Calvagno, insieme alle insegnanti che coordinano il progetto di rete “Differenziamoci”, promosso da Regione Siciliana e Ufficio Scolastico Regionale:  Patrizia Distefano, ambasciatore referente infanzia per il Circolo didattico, Maria Antonella Rapisarda (referente scuola primaria) e Natascia Famulari (referente infanzia).
“Crediamo molto nell’educazione civica dei più piccoli - ha sottolineato il sindaco Motta - e stiamo collaborando alla buona riuscita di questi progetti didattici nelle scuole, importanti per formare i buoni cittadini di domani. Parliamo tanto di pulizia del territorio e di importanza della differenziata, ma solo se insegniamo ai nostri figli le buone pratiche per il rispetto dell’ambiente faremo grandi passi in avanti. A scuola i bambini sono sensibili e diventano persino lo strumento per educare genitori e famiglie, perché quando tornano a casa raccontano queste esperienze e spingono i grandi a metterle in pratica. Si crea un circuito virtuoso che negli anni porterà buoni risultati. Abbiamo iniziato con compost, pile e carta, ma proseguiremo per esempio con la raccolta dell’olio esausto, facendo scoprire ai ragazzi man mano quanti materiali si possono recuperare per ridurre così i livelli di inquinamento ambientale. Un grazie vivissimo - ha concluso il sindaco - alle scuole e agli insegnanti che spendono tante energie in questi ottimi progetti”.
--
Agostino Laudani
Portavoce del Sindaco di Belpasso

Documenti :

Dettagli 20181123_104732.jpg

Dettagli 20181123_105026.jpg

Dettagli 20181123_111129.jpg

Dettagli 20181123_114756.jpg

Dettagli 20181123_120734.jpg