AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità MappaMappa del sitoContattiContattiProgetto SeOLProgetto SISC

Tutti gli elementi

Informazioni

24/10/2019

SIMULAZIONE DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE

DA VENERDI’ A DOMENICA SIMULAZIONE DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE: “IL VULCANO TORNA A RUGGIRE”

 
COMUNE DI BELPASSO – DA VENERDI’ A DOMENICA  SIMULAZIONE DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE:  “IL VULCANO TORNA A RUGGIRE”
 
BELPASSO – “Consapevolezza, collaborazione e coordinamento sono tre elementi essenziali per rendere efficace un intervento di protezione civile in occasione del verificarsi di una situazione di rischio. La consapevolezza, innanzitutto, da parte del cittadino di cosa stia avvenendo e come vada affrontato per mitigare il più possibile gli effetti negativi. La collaborazione tra lo stesso cittadino e le varie componenti che intervengono in una situazione di emergenza, dal volontariato locale alla complessa struttura della Protezione civile regionale e nazionale. Il coordinamento, infine, tra Enti, istituzioni, Corpi che operano nella fase dell’emergenza e del primo intervento”, così il sindaco Daniele Motta presenta l’esercitazione di protezione civile che mobiliterà complessivamente circa 600 persone tra soccorritori, popolazione scolastica e cittadini.
“Non è certamente facile fronteggiare gli effetti di un evento naturale come l’eruzione o il terremoto, due dei “rischi” più frequenti sul nostro territorio, ma è necessario creare la giusta preparazione culturale, in bambini, giovani, adulti e anziani, affinchè assumano comportamenti adeguati nell’interesse di se stessi e della collettività.  Ecco perché ‘Amministrazione comunale ha voluto organizzare la grande esercitazione prevista dal 24 al 26 ottobre, nel ricordo della catastrofica eruzione di 350 anni fa”, sottolinea il sindaco Motta.
Venerdì  25 ottobre, di mattina, sarà una violenta scossa di terremoto a dare il via alla situazione di emergenza che vedrà attivi sul campo istituzioni, enti, associazioni: dall’Ufficio di Protezione civile della Prefettura di Catania al Dipartimento regionale di P.C.,  dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco,  al Soccorso alpino della Guardia di finanza, ai Carabinieri; e ancora: Corpo forestale regionale, Sovrintendenza, INGV,  Guide alpine e vulcanologiche,  gruppi volontari di protezione civile,  Associazione Carabinieri, Comitato provinciale delle Misericordie,  Soccorso Alpino Speleologico Siciliano, Gruppo cinofili acese,  Club Alpino Italiano,  Comune di Belpasso, Fondazione Bufali,  Collegio Magrì, le parrocchie.
Si scenari di emergenza che si susseguiranno per l’intera giornata di venerdì riguardano le conseguenze di un evento sismico e di uno eruttivo con danni di diversa entità alle strutture, sfollamento da scuole e uffici, anche con l’uso di teleferiche. La simulazione “il vulcano torna a ruggire” si concluderà domenica, con diversi scenari di rischio dentro e fuori il centro abitato.